Auto elettrica: si risparmia davvero?

Il mercato delle auto elettriche è in continua espansione. I modelli di vetture a zero emissioni prodotti dalle case automobilistiche sono sempre più performanti, con un’ autonomia maggiore e tempi di ricarica ridotti, fattori che rendono le auto sostenibili davvero alla portata di tutti.
La scelta dell’auto elettrica non è solo una questione etica ma anche economica: guidare un veicolo alimentato ad energia pulita permette infatti notevoli risparmi sui costi del carburante. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i vantaggi economici legati all’utilizzo della vettura verde.
L’acquisto
Partiamo dall’acquisto: il prezzo delle macchine a zero emissioni sta lentamente diminuendo grazie ai continui progressi tecnologici del settore e alle agevolazioni fiscali previste per chi acquista un veicolo ecocompatibile. Per esempio in Italia l’ecobonus 2019 prevede uno sconto sul costo d’acquisto fino al 30% (fino ad esaurimento fondi) per le autovetture nuove con alimentazione a metano o gpl o ibride plug-in (con batterie ricaricabili collegabili alla rete esterna), mentre l’incentivo sale al 40% se si acquistano autovetture full electric (a batteria). Inoltre dal primo marzo dello stesso anno anche gli acquirenti dei motocicli beneficiano dell’incentivo statale pari al 30%, cumulabile con quelli localizzati.
Sconti sulla tassa automobilistica
Coloro che scelgono di acquistare un’auto elettrica possono godere di un notevole vantaggio anche in termini di tassa automobilistica: il bollo delle auto elettriche è infatti ridotto del 75% rispetto a quello previsto per i veicoli tradizionali. In questo modo si può risparmiare qualche centinaia di euro all’anno.
Eliminazione dei costi della benzina
Il vero punto forte dell’utilizzo delle auto ecocompatibili sta nel fatto che, grazie all’elevato numero degli impianti per la ricarica rapida distribuiti sul territorio nazionale, non c’è più bisogno di recarsi alla stazione di servizio per fare rifornimento. Basterà collegare l’auto alla presa domestica o al palo predisposto dalla municipalità durante le ore notturne (quando l’energia costa meno) oppure utilizzare una colonnina pubblica (che prevede il pagamento con carta prepagata). In ogni caso il costo della corrente necessaria a far funzionare la vettura sarà sicuramente inferiore al costo del carburante.
Sconti sui pedaggi autostradali
Infine chi possiede un’auto elettrica potrà beneficiare anche dello sconto sulle tariffe dei pedaggi autostradali: viaggiando su strade a pagamento dotate degli appositi tornelli dedicati ai veicoli ecocompatibili, infatti, i guidatori non dovranno pagare nulla o avranno diritto ad uno sconto sulla tariffa base pari al 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *